Iqvia, nella settimana 49 battuta d’arresto che erode appena la crescita cumulata

E’ una piccola battuta d’arresto, che erode soltanto in minima parte la crescita delle ultime settimane, quella in cui incorre il mercato della farmacia nella settimana che va dal 6 al 12 dicembre: il giro d’affari arretra dell’1,8% rispetto agli stessi sette giorni del 2020 e totalizza sugli 11 mesi e mezzo poco meno di 23 miliardi di euro; i volumi arretrano del 2,1% e sfiorano i 2,3 miliardi di confezioni. Sono le cifre che arrivano  dal report con cui Iqvia aggiorna numeri e percentuali del canale alle prime 49 settimane dell’anno: dall’inizio di gennaio al 12 dicembre la crescita cumulata a valori sul 2020 ammonta al 2,5% (era il 2,6% la settimana prima) e a volumi al +0,7% (invariato).

La frenata riguarda soltanto il comparto del farmaco con ricetta, che nei sette giorni perde il 6,1% su base annua (cioè 2021 vs 2020) e nella crescita tendenziale arretra di un decimo di punto, dal +0,8% della settimana 48 al +0,7% della 49. Di tutt’altro segno l’andamento dell’area commerciale, che nei sette giorni guadagna il 4,1% sul 2020 e negli 11 mesi mantiene stabile la crescita cumulata (+3,6%).

 

Fonte: Pharmacy Scanner

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento